Indietro

Stop ai minimarket, il Comune non molla

​Prorogata l’ordinanza per impedire in centro storico e in zona stazione l’ulteriore proliferazione di negozi che vendono alcol

PISA — La Giunta ha prorogato fino al 25 maggio l’ordinanza che limita, in zona stazione e in buona parte del centro storico, nuove aperture di negozi somministratori di bevande alcoliche compresi gli alimentari di vicinato come i minimarket. L’ordinanza, senza proroga, sarebbe scaduta domani, venerdì 25 novembre.

Con la proroga si è voluto dare continuità all’operazione anti degrado messa in piedi dall’Amministrazione Comunale. La decisione di prorogare l’ordinanza è avvenuta in accordo con la prefettura e col Comitato per l’ordine pubblico.

Per il sindaco Marco Filippeschi si tratta di un provvedimento importante per la sicurezza della città e chiede che ai Sindaci siano dati maggior poteri di ordinanza: "Confermiamo le misure già prese per arrestare una proliferazione disordinata e non qualificante di attività nel centro storico. Lo facciamo d’intesa con la prefettura, dopo una decisione motivata e condivisa anche nel Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza, e con la legislazione amministrativa che oggi abbiamo a disposizione. Parallelamente ci battiamo perché possa valere per la città d’arte che siamo una caratterizzazione più stringente, anche oltre il nostro sito classificato nella lista del patrimonio universale dell’Unesco, e perché finalmente sia approvata la nuova legge sulla sicurezza urbana che prevede sanzioni più severe per gli esercizi che infrangono le regole e maggiori poteri di ordinanza dei sindaci".

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6559785 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6559785
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it