Indietro

Da "esodati" del Duomo a gazebai di piazza Manin

Il primo giorno del mercato nella sua nuova sede, lo racconta Nerini

PISA — "Una festa del popolo dei bancarellai per il ritrovato mercato storico". Il primo giorno in piazza Manin, lo descrive così Maurizio Nerini, consigliere comunale di Noi Adesso Pis@. 
"Sono stati sei mesi durissimi per loro - spiega -. Ero lì quando difendevano povere strutture in lamiera salendoci sopra e abbracciandole come unica fonte di lavoro e sostentamento e ho negli occhi mamme ottantenni urlare 'il mi’ bimbo lasciatilo sta'.
Ho visto uomini piangere a dirotto vedendo portar via la bancarella dilaniata, ho visto poliziotti, abituati a ben altri scontri, che tentavano di far capire il loro ingrato compito di far rispettare decisioni che apparivano assurde a tutti. Ho visto un plotone di carabinieri in assetto anti-sommossa andare via tra gli applausi della gente che li ringraziava. E ho visto politici negare l’evidenza e aver paura anche solo di passare da piazza del Duomo".

"Oggi che una soluzione si è finalmente trovata - aggiunge -, anche se provvisoria, sono contento di avere vissuto un'esperienza molto particolare, spigolosa e talvolta esaltante".

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it