Indietro

Ponte di Lugnano, incontro con gli imprenditori

Lo ha organizzato ConfCommercio che afferma di continuare a fare pressione su Regione Toscana e Governo per costruire il ponte alternativo

VICOPISANO — Confcommercio Pisa ha fatto sapere che "non molla la presa sul ponte di Lugnano". Ponte di cui a breve è prevista la chiusura al traffico, per lavori di messa in sicurezza. Gli scontri tra ConfEsercenti e ConfCommercio vanno avanti da un po'.

Da quest'ultima associazione di categoria hanno fatto sapere che se da "un lato continua il lavoro di pressione su Regione Toscana e Governo per raggiungere il budget necessario alla costruzione del ponte alternativo, dall'altro proseguono gli incontri con commercianti e imprese del territorio. Tanto che martedì 2 aprile alle 14 Confcommercio ha indetto una nuova Assemblea presso il Ristorante Luna Verde di Lugnano in Via Masaccio nella zona industriale di Lugnano".

“Un incontro necessario ad informare gli imprenditori sulle ultime novità e condividere con loro la linea comune che è quella di garantire e salvaguardare al massimo le imprese di questo territorio” ha spiegato il presidente dei commercianti di Lugnano, Luigi Cecchi.

“Nonostante ci sia qualcuno dell'altra associazione che esulti, speculando sulle sofferenze degli imprenditori, senza aver alzato un solo dito per migliorare la situazione - ha aggiunto il direttore di Confcommercio Provincia di Pisa Federico Pieragnoli - l'opzione del ponte alternativo va perseguita con la massima decisione, non solo perché è economicamente sostenibile e persino vantaggiosa, ma anche perché è realizzabile in tempi celeri, così come richiesto dal Prefetto di Pisa. Adesso tocca alla provincia di Pisa aderire e perseguire con convizione il progetto del alternativo del ponte, l'unico in grado di evitare il collasso economico di questo territorio”.

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it