Indietro

Bimba venduta, chiesto il processo per i genitori

La Dda di Firenze ha chiesto il processo per due genitori accusati di aver ''ceduto'' la figlia di 4 anni al vicino di casa in cambio di cocaina

PISA — Una brutta vicenda di violenze sessuali arriva in tribunale a Firenze. Una coppia avrebbe venduto la figlia, che ai tempi aveva solo 4 anni, al vicino di casa, per avere in cambio della cocaina. La bambina sarebbe stata vittima di scambio e violentata dal vicino e anche per lui viene chiesto il processo. Tra i reati contestati ci sono la riduzione in schiavitù e atti sessuali con minorenni.

La piccola insieme ai fratelli è stata tolta ai genitori dal tribunale dei minori. 

Per l'accusa i genitori sarebbero stati consapevoli delle intenzioni del loro vicino di casa, opposta la loro versione: la madre sostiene di avere portato una volta la figlia dal vicino perché aveva regalini da darle, lasciandola sola con l'uomo e, una volta tornata a casa, si sarebbe accorta della violenza subita dalla figlia.

Prima data dell'udienza preliminare il prossimo 26 aprile al tribunale di Firenze.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6559785 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6559785
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it