Indietro

Gara Tpl, passaggio di beni e personale rinviato

La regione Toscana ha rinviato di trenta giorni tutte le attività per trasferire beni, mezzi e personale alla società vincitrice, Autolinee Toscana

FIRENZE — Trasporto pubblico locale, ancora una novità: la Regione Toscana ha deciso di rinviare di trenta giorni tutte le attività previste dal cronoprogramma per il trasferimento di beni, mezzi di trasporto e personale da One scarl (gruppo di imprese che riunisce tutti gli attuali gestori del servizio di trasporto pubblico su gomma in Toscana) ad Autolinee toscane (azienda che si è aggiudicata la gara di appalto a lotto unico regionale per la gestione del tpl per i prossimi anni). 

"Il trasferimento è stato approvato nel rispetto di quanto previsto del contratto-ponte attualmente in essere tra la Regione e One scarl" si legge in una nota della Regione.

La proroga è stata annunciata ieri con una lettera alle aziende interessate ed è stata deliberata "a tutela dell'interesse pubblico" alla luce della battaglia legale ancora in sospeso sull'aggiudicazione della gara, contestata dai secondi arrivati, le imprese locali toscane, riunite nel consorzio Mobit.

"Considerato che ad oggi non sono stati pubblicati né il dispositivo né la sentenza che definisce i giudizi pendenti presso il Consiglio di Stato - spiega la Regione nel comunicato - e che alla data dell'11 novembre prossimo è previsto l'avvio delle attività disposte dal cronoprogramma, la Regione ha valutato di posticipare di un mese tutte le attività previste, precisando fin d'ora che il nuovo calendario potrà subire adeguamenti temporali, anche in riduzione, in base alla data di pubblicazione della sentenza".


Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it