Indietro

Colletta per le figlie del rapinatore ucciso

I detenuti del carcere di Don Bosco hanno raccolto 2mila euro per le figlie del rapinatore ucciso durante la rapina nella gioielleria Ferretti

PISA — Un modo per aiutare due ragazzine che adesso vivono solo con la madre. E' questo il senso della raccolta di fondi tra i detenuti del carcere Don Bosco di Pisa per le figlie di Simone Berardi, il rapinatore ucciso da Daniele Ferretti, il gioielliere che ha risposto al fuoco durante una rapina. La raccolta è arrivata a circa duemila euro.

Prosegue senza sosta la solidarietà nei confronti del gioielliere. Per la prossima settimana è stata annunciata una fiaccolata di cittadini e commercianti. La Confcommercio di Pisa, invece, ha avviato una raccolta fondi a favore di Daniele Ferretti e organizzato una manifestazione per il 26 giugno.

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it