Indietro

Il collezionista Pepi omaggia Nigro

Mario Nigro col figlio Gianni (foto dal sito marionigro.it)

Il pittore era nato a Pistoia nel 1917, aveva vissuto a lungo a Livorno. Le sue opere verranno esposte nella Fattoria Montelisi

CRESPINA LORENZANA (PISA) — Mario Nigro è morto nel 1992 a Livorno, quest'anno si celebra però il centenario della nascita, avvenuta a Pistoia il 28 giugno 2017. Nigro ha vissuto a lungo a Livorno.

A rendergli omaggio è il collezionista e critico d'arte Carlo Pepi. Sul suo profilo Fb Pepi ha scritto: "E' il centenario della nascita di Mario Nigro, le Case Museo Pepi gli faranno un omaggio con l'esposizione delle sue opere nella Fattoria Montelisi di Crespina nella prossima primavera".

Nigro, tra le altre cose, nel 1945 aveva fondato insieme a Voltolino Fontani e altri pittori livornesi il Gruppo artistico moderno (G.A.M.). La sua attenzione in un primo tempo era orientata verso i grandi maestri della pittura italiana, come Sironi e De Chirico, anche se poi l'interesse per l'astrazione prese il sopravvento. 

Nel 1949 aderì al Movimento Arte Concreta (MAC) di Gillo Dorfles. Nel 1958 si trasferì a Milano, abbandonando il suo impiego nella Farmacia a Livorno, ma due anni dopo subì un grave incidente di auto che lo menomò in modo permanente. Nel 1968 espose in una sala personale alla Biennale di Venezia, dove partecipò altre volte negli anni successivi.

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it