Indietro

Spacciatore inseguito e bloccato lungo l'argine

E' successo ieri sera a Riglione. Raggiunto dai carabinieri ha provato a reagire e ha ferito un militare poi finito in ospedale

PISA — Serata movimentata quella di ieri lungo l’argine del Fiume Arno, all'altezza Piazza Don Milani a Riglione, dove i carabinieri della Stazione di Cascina hanno arrestato un tunisino 33enne per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio e oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale. 

L’extracomunitario, sorpreso nell’atto di cedere una dose di eroina ad un tossicodipendente, identificato ed in seguito segnalato alla Prefettura di Pisa quale assuntore, ha prima ingerito un involucro e poi si è dato alla fuga. Inseguito e raggiunto dai carabinieri ha fatto di tutto per sottrarsi, ma alla fine è stato bloccato e ammanettato. 

Perquisito, con sé aveva una dose di eroina del peso di mezzo grammo circa e 40 euro, ritenuti provento dell'attività di spaccio.

Uno dei militari, terminata l'operazione, ha fatto ricorso alle cure mediche all’ospedale Lotti di Pontedera: medicato per contusioni multiple, è stato giudicato guaribile in 7 giorni. 

L’arrestato è stato trattenuto nelle camere di sicurezza in attesa del giudizio direttissimo fissato per la mattinata odierna davanti al Tribunale di Pisa.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it