Indietro

"Serve un defibrillatore su tutti gli aerei"

L'appello è del presidente nazionale del 118 Balzanelli, commentando la morte di un passeggero olandese sul volo Catania-Amsterdam atterrato a Pisa

PISA — La morte tre giorni fa di un viaggiatore olandese, colto da malore sul volo Catania-Amsterdam, pone degli interrogativi sulla sicurezza dei passeggeri in volo. L'aereo ha eseguito un atterraggio di emergenza a Pisa ma per il passeggero non c'è stato nulla da fare.

Mario Balzanelli, presidente nazionale del 118, ha scritto una lettera al presidente dell'Enac Nicola Zaccheo, affinché sostenga la richiesta, avanzata al governo, di istituire al più presto una "mobilità aerea cardioprotetta".

"E' assolutamente necessaria e non più rinviabile - si legge nella lettera di Balzanelli - la presenza a bordo di tutti gli aerei nazionali e internazionali delle compagnie aeree nazionali di un defibrillatore semiautomatico e di personale addestrato e certificato in grado di effettuare con immediatezza in caso di arresto cardiaco improvviso, la rianimazione cardiopolmonare attraverso la tecnica delle compressioni toraciche ininterrotte".

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it