Indietro

Scritte sui muri, più controlli e cancellazioni

Si parte dai vicoli dei Lungarni. L'assessore all'ambiente Filippo Bedini parla di motivazione legate al "Decoro urbano"

PISA — Il Comune di Pisa dice basta a scritte e affissioni abusive. La Giunta Comunale ha deciso maggiori azioni di controllo.

Per questo è stato affidato alla Polizia Municipale, nucleo di sicurezza urbana, il compito di potenziare le attività di contrasto del fenomeno, mentre la Direzione turismo, manifestazioni storiche, sport, ambiente, dovrà eseguire interventi diffusi di rimozione delle scritte murarie e manifesti abusivi, con priorità per il centro storico.

"I primi interventi di ripulitura dovremmo farli nei vicoli che hanno sbocco sui Lungarni che, da questo punto di vista, sono i più degradati - spiega l’assessore all’ambiente Filippo Bedini -. Poi procederemo nelle altre strade dove ci sono scritte in alcuni casi più che “maggiorenni”, nel senso che sono lì da decenni e che non vorremmo più vedere nella nostra città".

È stato anche adottato un manuale d’uso per gli interventi di rimozione che indica gli strumenti da utilizzare a seconda delle tipologie di superfici e materiali utilizzati. 

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it