Indietro

Scambio di immobili fra Provincia e Comune

Il complesso scolastico "Concetto Marchesi"

L'amministrazione provinciale ha dato il via libera. La giunta comunale ha già dato parere positivo, ma serve la ratifica del nuoco consiglio

PISA — In base alla permuta ratificata dall'amministrazione provinciale, passano al Comune gli impianti sportivi "La Fontina", la scuola Fucini di via Sancasciani, area e fabbricati di via Battisti (ex Cpt) e l'area rotatoria sempre in via Battsti. Come contropartita, il Comune di Pisa dovrebbe passare alla Provincia l'area del complesso scolastico "Concetto Marchesi" e la comproprietà dell'area ex Mississippi Pub a Tombolo

In entrambi i casi, il valore complessivo dei beni è stato stimato in 3,223 milioni di euro. Dunque uno scambio alla pari. Il tutto in linea con un protocollo d'intesa firmato fra i due enti il 28 luglio 2015.

"Abbiamo lavorato senza pause - ha detto in proposito il presidente della Provincia, Marco Filippeschi - concludiamo un percorso davvero complesso con un'intesa molto importante per la città e la provincia. Aiutiamo la realizzazione del nuovo parco urbano sotto le Mura di via Battisti, già finanziato con i fondi nazionali conquistato per il progetto "Binario 14". Finalmente si può dare una mano alla succursale dell'Istituto Fucini di via Sancasciani, per ampliare gli spazi ad uso della scuola media. Poi si mette in chiaro la situazione riguardo all'impianto sportivo de La Fontina, a confine fra i comuni di Pisa e San Giuliano Terme. Il trasferimento della proprietà dell'area sulla quale è edificato il complesso scolastico Concetto Marchesi è un atto necessario e una conferma della volontà d'intervenire con la ricostruzione di un complesso d'importanza fondamentale per Pisa e per il sistema scolastico della nostra provincia. Ringrazio le persone coinvolte delle strutture amministrative di Provincia e Comune per l'impegno e per la collaborazione che ci hanno dato".

L'obiettivo dell'operazione è duplice: dare una maggiore omogeneità di utilizzo degli edifici scolastici, in termini di livello scolastico e valorizzare il patrimonio vendibile e favorire interventi urbanistici di recupero.

Il consiglio provinciale aveva subordinato l’efficacia della deliberazione all’approvazione degli strumenti di programmazione dell’ente, ivi compreso il Bilancio di previsione per il corrente esercizio, oltre che fornire indirizzo alla UO Patrimonio di darne attuazione, soltanto dopo l’approvazione del bilancio 2018-2020. Oggi il Bilancio è stato approvato e la deliberazione è efficace.

Adesso anche il consiglio comunale di Pisa, competente in materia, una volta insediato, potrà deliberare in tal senso anche a seguito di una deliberazione già assunta dalla giunta comunale.

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it