Indietro

"Rosati, il Comune si assuma responsabilità"

Ciccio Auletta

"Crolli nel nido “Rosati": l’amministrazione comunale si assuma le proprie responsabilità", dice il consigliere comunale Auletta

PISA — "Il crollo di alcune parti dell'intonaco all'interno del nido Rosati rappresenta un fatto grave: non solo non va in alcun modo sottovalutato, ma l'amministrazione Conti deve assumere in pieno le proprie responsabilità rispetto a quanto accaduto. Serve chiarezza da parte del Comune in merito alle verifiche degli edifici che dovrebbero essere svolte all'inizio di ogni anno scolastico da parte degli uffici comunali: erano stati compiuti tutti i controlli necessari? Che risultavano avevano dato? Quali sono le ragioni di questi crolli?", chiede Ciccio Auletta, consigliere comunale di Diritti in Comune.


"Chiediamo venga realizzata e resa pubblica al più presto una relazione sullo stato di questo, come degli altri edifici scolastici comunali: fatti simili che, solo per fortuna, non si sono tradotti in tragedie, non devono più ripetersi. Il continuo scaricabarile sulla amministrazione passata, anche per noi che ne eravamo all’opposizione, inizia a diventare non solo stucchevole ma un vero e proprio alibi, per non spiegare alla città ciò che si è fatto o che non si è fatto.

Questa destra, che utilizza costantemente e in modo strumentale la parola “sicurezza”, ora che si tratta di garantire la sicurezza delle nostre scuole liquida tutto senza assumersi la minima responsabilità, provocando le giuste proteste dei genitori dell’asilo, anche per le soluzioni temporanee che sono state identificate, e che non sono adeguate.

Per noi la scuola e i servizi educativi sono una priorità, in termini di investimenti e progettualità, di sicurezza e controlli degli edifici, di qualità e stabilità del lavoro: su questo continueremo a incalzare quotidianamente questa amministrazione, fino a che non vedremo risultati concreti."

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it