Indietro

Risparmio tradito, ci sono gli indennizzi

E’ possibile presentare le istanze per l’accesso al Fondo Indennizzo Risparmiatori aprendo la strada dei rimborsi per le vittime dei crack bancari

PISA — A partire dal 22 agosto, con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Decreto, si è aperta la possibilità per i cittadini vittime del risparmio tradito di inviare le relative richieste per l’accesso al Fondo Indennizzo Risparmiatori tramite il portale Consap. La scadenza per la presentazione della richiesta è di 180 giorni a partire dal 22 agosto e fino al febbraio 2020.

I titoli indennizzabili sono le azioni ed obbligazioni subordinate emesse da 11 istituti: Popolare di Vicenza, Veneto Banca, Banca Etruria, Banca Marche, CariChieti, CariFerrara, Credito cooperativo padovano, Banca Brutia, Banca popolare delle province calabre, Banca di Paceco e Credito cooperativo interprovinciale Veneto.

La Federconsumatori di Pisa, tramite i suoi sportelli ubicati in tutto il territorio provinciale, è a disposizione per informazioni e chiarimenti relativi la possibilità di accedere al FIR e per presentare le relative istanze.

Per appuntamenti chiamare il numero 050580688 o scrivere all’indirizzo mail fct.pisa@federconsumatoritoscana.it

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it