Indietro

Nuovi murales per colorare Porta a Mare

Al via la seconda edizione di "stART Festival-Welcome to Pisa" con artisti del graffito di fama internazionale, pisani e stranieri

PISA — L’arte urbana torna di nuovo protagonista nella città Toscana sulle orme di Keith Haring. Sempre più un museo a cielo aperto, il quartiere di Porta a Mare, che collegherà idealmente il murale Tuttomondo con la Darsena pisana, grazie a "stART Festival-Welcome to Pisa".

La rassegna, curata da Gian Guido Maria Grassi con la collaborazione dell’assessore alla cultura del comune di Pisa, il patrocinio dell’Ateneo, il prezioso contributo dell’architetto Roberto Pasqualetti per il coordinamento esecutivo e il sostegno di Caparolcenter, si compone di una serie di interventi murari permanenti nel quartiere di Porta a Mare, eseguiti ad opera di un nutrito gruppo di artisti di rilevanza internazionale, figurativi e astratti, che si andranno ad aggiungere ai murales realizzati nell’edizione precedente.

Tema centrale degli interventi la storia del quartiere di Porta a Mare e la città di Pisa, secondo un percorso che punta alla riscoperta dei valori di una comunità attraverso la bellezza e l’arte e al dialogo fra opere e territorio.

Fondamentale il percorso partecipato con la comunità locale e il Consiglio Territoriale di partecipazione n.2 che ha manifestato fin da subito grande interesse per l’iniziativa. Come nella precedente edizione, il festival non trascurerà la sua dimensione didattica, con un coinvolgimento diretto delle scuole e dell’Università.

"Dopo il successo dello scorso anno, che ha visto la realizzazione delle opere Re-Nasci, Pisa01,  Arno 30 toni , River stories e Galileo  -  ha commentato il curatore ̶-, quest’anno proseguiremo cercando di rispettare l’impostazione dell’edizione precedente, coinvolgendo artisti figurativi e artisti astratti, italiani e stranieri. Saranno inoltre presenti quest’anno anche importanti artisti pisani, tra i massimi esponenti del graffitismo".

Non vogliamo ancora svelare i dettagli - ha aggiunto Grassi - ma possiamo dire che i Murales che saranno realizzati saranno più o meno quanti sono stati quelli realizzati nella prima edizione e tra i muri che saranno valorizzati dai nuovi artisti ci saranno quello della scuole Biagi e della scuole Beltrami gestito dalle suore Immacolatine che il 9 giugno festeggiano i cento anni dalla fondazione. Uno degli artisti sarà Aris. Gli altri dettagli saranno svelati prestissimo, già nei prossimi giorni".


Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it