Indietro

Male sulla criminalità e sui rifiuti

Le classifiche del quotidiano Italia Oggi vedono l'arretramento della provincia di Pisa, con dati negativi soprattutto su due versanti

PISA — Pubblicata su Italia Oggi la diciottesima edizione della classifica della Qualità della Vita per le 110 province italiane. Pisa provincia si classifica al 45° posto su 110, 4 posizioni in meno del 2014

Pisa al secondo posto assoluto per il sistema salute. Molto bene per tempo libero (13°): al 3° posto per palestre, al 5° per numero di associazioni, al 9° per sale cinematografiche e 19° per librerie. 

Per l’ambiente stessa posizione dello scorso anno. Abbiamo la peggiore posizione per produzione di rifiuti pro capite. Male (67 ° posto) per la dispersione idrica. Bene per piste ciclabili (30°), benissimo per territorio destinato ad aree verdi (5°) e ZTL (3°). Bene il trasporto pubblico (23° posto).

Male la raccolta differenziata per il 2015; ma in questo campo si va ad un veloce recupero col sistema “porta a porta”. Accettabile la classifica sul disagio sociale. Numeri bassi per morti e feriti in incidenti stradali. 

A metà classifica per giovani in cerca lavoro. In diminuzione le violenze sessuali, Pisa recupera 19 posizioni. Bene per i servizi scolastici. Male per la criminalità (furti, scippi e borseggi). Alcuni dati, come la raccolta differenziata, piste ciclabili ed aree verdi sono dati del 2014. Possibile quindi un miglioramento nella classifica reale per Pisa

"Quella di Italia Oggi ci conferma in buona posizione per piste ciclabili, ZTL, per aree verdi nel comune capoluogo, per tempo libero e turismo - ha commentato il sindaco e presidente della Provincia di Pisa Marco Filippeschi - Fa particolarmente piacere la posizione di vertice, ormai una costante per la salute (primo posto nella scorsa edizione, secondo posto quest’anno) bene che riguarda tutti i cittadini. Pesa in positivo l’esistenza di un grande ospedale, il Santa Chiara e di un’ottima facoltà di Medicina. Anche per questo abbiamo ragionato sul trasferimento dell’intero ospedale dal centro storico a Cisanello"

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it