QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
Oggi 22°27° 
Domani 21°26° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
sabato 22 settembre 2018

Agenda Elettorale sabato 17 febbraio 2018 ore 16:21

Lega Nord, Ziello e Borghi fra gli ambulanti

Il candidato per il centrodestra al collegio uninominale di Pisa ha incontrato commercianti, agricoltori e cittadini nel centro città



PISA — Questa mattina il candidato per il Centrodestra al collegio uninominale di Pisa, Edoardo Ziello, insieme a Claudio Borghi, Responsabile Economico nazionale della Lega, hanno incontrato gli agricoltori al mercato della Coldiretti in via Aurelia e i commercianti ambulanti di via Paparelli. L’incontro si è caratterizzato da colloqui e strette di mano tra i rappresentanti sindacali e i cittadini. L’evento si è concluso con una passeggiata in via Paparelli, con un breve discorso al finale nel parcheggio a pagamento antistante al mercato.

“Per far ripartire degnamente il Paese - ha detto Ziello - c’è bisogno di ripristinare le condizioni affinché gli imprenditori decidano di rimanere ad investire in Italia e al contempo di attrarre investimenti dall’estero. Per il Centrodestra la tutela del ‘Made in Italy’, contro i prodotti che arrivano dall’altra parte del mondo, è una priorità che consentirà di aumentare l’occupazione. Per i commercianti ambulanti così come per i balneari ci siamo impegnati per stacciare la direttiva Bolkestein e proteggere gli investimenti dei nostri imprenditori".

"I candidati del PD parlano di voler tutelare il lavoro - ha aggiunto il candidato della Lega Nord -, peccato che i commercianti di via Paparelli ogni mercoledì e sabato della settimana sono costretti a convivere con le deiezioni lasciate dai rom e dalla cinquantina di venditori abusivi che infestano l’area del mercato. Il Partito Democratico come fa a pensare di difendere il lavoro se non è in grado neppure di lasciar lavorare con dignità e serenità i commercianti che pagano fior fior di tasse? La vera alternativa siamo noi”.

“Non si può far sì che una delle città più belle del mondo abbia una razione che sembra una città dell’Africa - ha rincarato la dose Borghi - e non si può arrivare in un mercato che dovrebbe essere il centro nevralgico della comunità ed essere assaliti da un branco di venditori abusivi che girano come se fossero i padroni del posto. Per rilanciare l’economia e il lavoro occorre che i soldi spesi in Italia rimangano nel nostro Paese, prevedendo una tassa unica al 15% progressiva per pagare meno ma pagare tutti. Sono sicuro che Edoardo farà il miracolo nel collegio perché se si vince contro il PD qui, pochi mesi dopo saremo in grado di prendere la città”.



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Politica

Cronaca