Indietro

Dai banchi di scuola all'impresa 4.0

Più di mille ragazzi provenienti da 7 province della Toscana hanno invaso piazza Vittorio Emanuele. Ecco i vincitori di Impresa in Azione

PISA — Più di mille ragazzi provenienti da 7 province della Toscana, 55 gruppi-classe-impresa da 26 istituti scolastici si sono sfidati ieri in piazza Vittorio Emanuele per aggiudicarsi la finale regionale di Impresa in Azione: un programma didattico promosso da Junior Achievement Italia e sviluppato in Toscana grazie alla partnership con Unioncamere Toscana e la Fondazione per l’Innovazione e lo Sviluppo Imprenditoriale. Attuatore del progetto è la Camera di Commercio.

Nel corso di questi mesi i team, con il supporto di alcuni docenti coordinatori e di professionisti soci del Rotary (dream coach), hanno imparato a misurarsi con problematiche legate alla costituzione e alla gestione di un’impresa, in tutto simili a quelle reali. Un laboratorio d’impresa fino al confronto con i potenziali clienti che sono transitati da Piazza Vittorio Emanuele.

Sul gradino più alto del podio sono saliti gli studenti dell’Istituto Itt Fedi - E. Fermi di Pistoia con l’impresa Oda JA e dell'Isis Carducci Volta Pacinotti di Piombino con l’impresa Indifferenzazero JA vincitori del premio Migliore Impresa JA Toscana 2017.

Indifferenzazero JA ha sviluppato una App per la raccolta e donazione da parte degli esercenti di generi alimentari, farmaci e abbigliamento a favore delle principali associazioni di volontariato della città di Piombino, grazie al quale si è aggiudicata anche il riconoscimento Cittadinanza attiva.

Oda JA ha prodotto Let’S Snack, un software gestionale, un’idea smart ed innovativa per ridurre i costi e le tempistiche relativi alle vendite di prodotti alimentari all’interno degli Istituti scolastici.

Questi studenti parteciperanno alla competizione nazionale Biz Factory, in programma a Milano il 5-6 giugno prossimi e si contenderanno il titolo di Migliore Impresa JA 2017 che rappresenterà l’Italia alla JA Europe Company of the Year Competition a Bruxelles in Belgio il prossimo luglio.

Il progetto, rivolto alle classi  terze, quarte e quinte delle scuole superiori, è stato ideato in collaborazione con l’ufficio scolastico regionale per la Toscana, il sostegno di Rotary International distretto 2071 e patrocinato dalla Regione. In tutta Italia, quest'anno sono stati coinvolti 18mila studenti. 

Durante la mattinata pisana si è svolto anche un incontro dal titolo "Alternanza Scuola Lavoro da obbligo a opportunità: il ruolo delle Camere di Commercio". Sono intervenuti al dibattito Valter Tamburini, presidente della Camera di Commercio di Pisa e di Fondazione Isi,  Luca Lischi Responsabile segreteria assessorato all’Istruzione, formazione e Lavoro della Regione Toscana, Cristina Martelli, coordinatore del gruppo di lavoro alternanza e orientamento al lavoro di Unioncamere Toscana, Giovanna Soffici dell'ufficio Scolastico Regionale, Claudio Gagliardi, vice segretario generale Unioncamere, e Antonio Tonini, dirigente infocamere.

La giuria ha assegnato alcuni premi speciali:

Business Model Award, assegnato a Ludos JA, dell’Istituto Superiore Einaudi Ceccherelli di Livorno, quale team con il miglior business model.

Team Award, conseguito da Debugs JA al Galileo Galilei di Livorno, quale impresa con il miglior team.

Ecoinnovation Award assegnato  a Power Up JA dell'Itcg E. Fermi di Pontedera, che ha introdotto con il proprio prodotto o servizio un’innovazione ecosostenibile.

Visual Communication Award a Tourismexperience JA, dell'It Cattaneo di San Miniato, la migliore impresa sotto il profilo delle strategie di comunicazione.

Brand Award appannaggio dell’istituto Leonardo da Vinci di Pisa, con l’impresa Capslock JA per il miglior logo e materiale grafico prodotto.

“Si tratta di un’iniziativa – afferma il presidente della Camera di commercio Valter Tamburini-  che sosteniamo da diversi anni per promuovere l’eccellenza del capitale umano focalizzandoci sui giovani e sulla loro formazione, convinti dell’importanza di arricchire il loro percorso formativo con esperienze che consentano di cimentarsi con le dinamiche della realtà lavorativa. Un bagaglio che siamo sicuri sarà loro d’aiuto per essere competitivi nel momento in cui si affacceranno al modo del lavoro. Dal canto nostro, continueremo a lavorare per favorire l’integrazione e la collaborazione tra il mondo della scuola e quello del lavoro, tanto più ora che il decreto di Riforma delle Camere di Commercio ci ha assegnato tra le nuove funzioni quella della tenuta del Registro Nazionale per l’alternanza scuola-lavoro.”

Fotogallery

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6559785 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6559785
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it