Indietro

"Gli allagamenti a Marina erano prevedibili"

Piazza Viviani sabato sera a Marina di Pisa (foto da Facebook di Gino Donati)

Lo ha denunciato il consigliere comunale Maurizio Nerini (Noi adesso Pisa, FdI) a seguito dell'alluvione della scorsa notte sul litorale

PISA — "Marina di Pisa di nuovo sott'acqua era prevedibile - ha scriitto Nerini, che è anche membro del Ctp1 per il litorale pisano - viste le risposte che mi furono date ad una interrogazione scritta all’indomani di un nubifragio di media intensità nel luglio del 2015, che mi vide coinvolto in prima persona.

Le risposte furono disarmanti: a fronte di un investimento milionario completato almeno per quanto riguarda la parte del Porto, non si era capaci di approntare un progetto per la soluzione dei problemi di smaltimento dell’acqua piovana della zona proprio li davanti alle banchine. Anzi si diceva che le priorità erano ben altre, che non c’era personale, addirittura sembrava ci fosse un conflitto tra assessorati per risolvere la cosa…e mi sono sentito risponder in questi termini tutte le volte che in commissione o in consiglio comunale abbiamo affrontato la cosa".

Il consigliere di opposizione ricorda quanto denunciato ormai tre anni fa e punta il dito su quanto si sarebbe potuto fare nel frattempo o, quanto meno, quanto si sarebbe potuto progettare.

"Dubito fortemente, viste le premesse - ha scritto in proposito -, che si sia riusciti a buttare giù un piano di azione. Avrò modo i di chiederlo, ma il risultato fallimentare di questa scellerata mancanza di interesse per un problema individuato e risolvibile, la dice lunga sulla mancanza di un interesse per il Litorale unito ad una programmazione e una estemporaneità dilagante che domenica ha costretto i marinesi a combattere con uno evento che purtroppo di eccezionale ha ormai ben poco, armandosi di stivali, quando sono bastati, e attivando le pompe".

"Dal fango e dall’acqua ci si esce con questi mezzi - ha concluso Nerini -, dal pantano della politica con una croce alle prossime elezioni per spazzare via chi ci costringe a vivere così. Per ultimo mi preme fare un riconoscimento pubblico ai volontari della Protezione Civile e della Pubblica Assistenza che hanno offerto il loro aiuto per ore e ore a tutti i marinesi, grazie ragazzi!".

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it