Indietro

A 13 anni costretta dai genitori a prostituirsi

Due gli uomini che secondo gli inquirenti hanno abusato sessualmente di una giovane in cambio di regali. I fatti risalgono al 2013. Genitori indagati

PISA — Due genitori avrebbero fatto prostituire la figlia di 13 anni in cambio di regali e ricariche telefoniche.

I fatti risalgono al 2013 e sarebbero venuti alla luce nel 2015 per una telefonata anonima fatta da uno degli adulti che avrebbero abusato della ragazzina ai Carabinieri.

L'inchiesta è coordinata dalla Dda di Firenze. La ragazzina, al momento della scoperta dei fatti, fu subito affidata ad una struttura protetta e, quando ha raggiunto la maggiore età, è andata a vivere presso alcuni parenti.

Secondo quanto ricostruito, due adulti avrebbero abusato della 13enne con il consenso dei genitori. Oggi a Firenze si è svolta l'udienza preliminare per i quattro imputati accusati di violenza sessuale su minore ( i due genitori e i due adulti che avrebbero abusato dalla ragazzina ) con la richiesta di rinvio a giudizio.

Gli avvocati difensori hanno chiesto approfondimenti e l'udienza preliminare è stata sospesa e rinviata.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6559785 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6559785
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it