Indietro

Morto per il Covid, Christin avrà la sua laurea

Christin Kamdem Tadjuidje

Il rettore dell'Università Paolo Mancarella: "Lo studente deceduto doveva laurearsi nelle prossime settimane. Gli conferiremo il titolo alla memoria"

PISA — "Un fratello, un amico, un compagno". Così, l'Associazione degli Studenti Camerunensi di Pisa ricorda su facebook Christin Kamdem Tadjuidje, il giovane di origini camerunensi laureando in Scienze Agrarie all'Università di Pisa, scomparso nella notte tra il 22 e il 23 marzo all'Ospedale di Cisanello, dove era stato ricoverato dieci giorni prima. Residente a San Giuliano Terme, aveva solo 30 anni ed è oggi la più giovane vittima del Coronavirus in Toscana. Un primato reso ancora più triste dal fatto che avrebbe dovuto conseguire la laurea triennale in Scienze Agrarie nella sessione del 7 aprile prossimo. 

"È una notizia dolorosa che apre una profonda ferita nella nostra comunità - commenta il rettore dell'Università di Pisa, Paolo Mancarella - La scomparsa di questo ragazzo, a pochi giorni dalla laurea, credo sia emblematica del dramma che stiamo vivendo ogni giorno". 

"Siamo vicini ai suoi familiari e ai suoi amici dell'Associazione Studenti Camerunensi di Pisa - aggiunge il rettore - a cui esprimo tutto il nostro cordoglio con una promessa: farò in modo che a questo ragazzo venga conferito, seppur alla memoria, il titolo per cui aveva faticato tanto".

Cordoglio è stato espresso anche dalla azienda regionale per il Diritto allo studio.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it