Indietro

"No a Canapisa, no alle droghe"

Raffaella Bonsangue e Maurizio Gasparri

Lo dice la candidata alle elezioni europee per Forza Italia Raffaella Bonsangue, in riferimento alla manifestazione in programma il 18

PISA — “A pochi giorni da Canapisa, ribadisco la mia più ferma opposizione ad una manifestazione che rappresenta una provocazione alla città di Pisa e non solo. Una contrarietà, la mia, che rappresenta una posizione coerente, perchè non è da oggi che ritengo questa iniziativa non una libera manifestazione del pensiero, ma una vera e propria provocazione non gradita dalla città”.

Lo dichiara Raffaella Bonsangue, vicesindaco di Pisa candidata alle elezioni europee per Forza Italia, aderendo alla posizione espressa dal senatore Maurizio Gasparri a livello nazionale, che dà atto dell’impegno costante di Bonsangue: “Noi chiederemo che questa rassegna chiuda i battenti. Chiederemo chiaramente che si impedisca l'ennesima manifestazione di incoraggiamento all'uso delle droghe. Il governo, se vuole agire, ha le occasioni a portata di mano. Si può passare tranquillamente dalle sterili parole ai fatti concreti”.

Bonsangue rilancia il tema: “Non basta una lotta senza tregua allo spaccio, non basta solo fare repressione, ma fondamentale deve diventare la prevenzione, investendo fortemente nelle campagne di informazione e per sostenere le comunità terapeutiche. Una azione a vasto raggio, che coprenda anche l’annullamento di tutte le feste antiproibizioniste in giro per l’Italia e certamente anche la chiusura dei negozi che sono nati dappertutto per vendere cannabis light. La cannabis light non ha principio attivo illegale? Non vuol dire nulla, dal momento che può essere un inizio per passare a droghe illegali. Non ci vuole ambiguità, ma una seria convergenza di azioni per impedire che siano non solo i giovani in prima persona, ma anche le loro famiglie, a pagarne i danni.

Il Governo si faccia carico e si impegni con una serie di misure strutturate e chiare, se vi è ferma volontà di contrastare il fenomeno portino in Parlamento un “No Drugs Act” e lo facciano discutere in tempi brevi e certi.

Forza Italia è pronta a fare la sua parte, come sempre, per i giovani, le famiglie, la salute, la legalità.

Non si possono banalizzare questioni e recitare parti in commedia, urlando proclami e narrazioni acchiappavoti.

Leviamo il fumo dagli occhi degli elettori che li devono aprire e vederci chiaro!”

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it