Indietro

Maxi evasione sul litorale pisano

Uno stabilimento balneare avrebbe evaso tributi locali (Imu e Tari) per oltre 111mila euro. L'indagine delle fiamme gialle

PISA — Uno stabilimento balneare del litorale pisano avrebbe evaso tributi locali per oltre 111mila euro. E' quanto hanno scoperto i finanzieri della stazione navale di Livorno al termine di un ordinario controllo a tutela del demanio marittimo.

Le Fiamme Gialle hanno verificato gli ultimi cinque anni di gestione, accertando che in tale periodo nella struttura hanno operato due diverse società, attraverso varie autorizzazioni di affidamento in gestione. 

Dall'attività investigativa, che ha visto anche la collaborazione del Comune di Pisa e della Sepi, è emerso che che le due società avrebbero evaso sia le Tasse sui Rifiuti che l’Imposta Municipale Unica per un totale di oltre 111mila euro, sanzioni incluse.

L’operazione della Stazione Navale di Livorno si inserisce nell’ambito di una più ampia azione di vigilanza, prevenzione e tutela del bilancio pubblico, delle Regioni, degli enti locali da tempo avviate, sull’intero territorio costiero Regionale, dal dispositivo Aeronavale della Guardia di Finanza

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it