Indietro

Collezioni egittologiche, presto all'orto botanico

Il trasferimento è stato predisposto da un protocollo stipulato tra Regione, università e Comune. Danti: "Un impegno di un milione di euro"

PISA — "Un piccolo gioiello tutto da scoprire". Così, in sintesi, si presentano le Collezioni egittologiche dell’università di Pisa per i membri della Commissione cultura del Consiglio comunale.

“Grazie al protocollo tra Regione, università e Comune– ha dettol'assessore alla cultura Dario Danti– questo importante piccolo Museo si trasferirà nell’attuale Palazzo di Botanica all’interno dell’Orto Botanico, insieme alle collezioni di anatomia umana e di veterinaria. Un impegno di 1 milione di euro”.

“Questo nostro sopralluogo – ha poi aggiunto la consigliera Alessandra Mazziotti, presiedente della Commissione cultura– è la prima tappa di un percorso di valorizzazione dell’intero patrimonio museale d’ateneo della nostra città. L’appuntamento successivo sarà all’Orto Botanico”.

Nel 2013 il Museo è stato vistato da 570 persone. Nel 2014 da circa 1400.

“Queste Collezioni Egittologiche – ha commentato nel corso di un sopralluogo, la professoressa Flora Silvano– nascono nel 1962 grazie ad una prima donazione fatta da Laura Birga Picozzi discendente della famiglia Rosellini. A questa si è aggiunta nel 1964 la collezione Schff Giorgini, costituita da alcune centinaia di oggetti provenienti dagli scavi condotti in Sudan da Michela Schiff Giorgini. A queste due prime collezioni occorre poi aggiungere altre donazioni, acquisti, attività di scavo e di ricerca in Egitto da parte della cattedra di egittologia dell’università”.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6559785 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6559785
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it