Indietro

L'ordine dei medici contro la sindaca Ceccardi

La sindaca di Cascina Susanna Ceccardi

Dopo le affermazioni in tv di Susanna Ceccardi sui medici calabresi che "Dovrebbero essere pagati meno" l'Ordine professionale insorge

CASCINA — E' polemica dopo le dichiarazioni di Susanna Ceccardi, sindaca di Cascina, alla trasmissione televisiva Agorà di Raitre.

Ceccardi, nel corso di una discussione sulla sanità, ha affermato che "I medici calabresi dovrebbero essere pagati meno dei colleghi che operano in altre regioni d'Italia perchè meno bravi". 

Clicca qui per vedere l'intervento di Susanna Ceccardi ad Agorà )

Una frase che aveva fatto discutere in studio, ma con un concetto ribadito poche ore dopo su facebook dalla stessa sindaca: "Questo non significa che non ci siano medici calabresi bravissimi, ma di certo quella calabrese non è in assoluto la migliore sanità in Italia. Per il bene dei cittadini calabresi, la sanità in quella regione dovrebbe essere organizzata meglio, ma prima di alzare gli stipendi ai medici calabresi dovrebbero eliminare i casi di mala sanità e tutelare maggiormente i cittadini."

La reazione non si è fatta attendere e oggi i presidenti dei cinque ordini provinciale calabresi di medici e odontoiatri hanno espresso "Sdegno per le inaccettabili e farneticanti tesi espresse", definite "Rozze e offensive".

"Nessuno vuole negare i problemi che investono il sistema sanitario calabrese - dicono ancora gli ordini professionali - ma di questo stato di fatto i medici sono vittime ed è semmai grazie alla loro professionalità e al senso di responsabilità se possiamo parlare ancora di servizi sanitari nella regione".

Gli ordini, che hanno anche smentito, dati alla mano, che in Calabria ci siano più errori professionali rispetto ad altre realtà, hanno anche rimarcato che quando i medici calabresi "Che dovrebbero essere premiati perchè portatori di professionalità e valori fuori dal comune", si trasferiscono in altre realtà "Si dimostrano subito all'altezza dei loro compiti per la loro invidiabile preparazione".

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it