Indietro

Il Comune chiede lo stato di calamità naturale

La sindaca Susanna Ceccardi chiede lo stato di calamità naturale alla Regione Toscana dopo il nubifragio delle ultime ore

CASCINA — Il sindaco di Cascina, Susanna Ceccardi, ha ufficialmente richiesto alla Regione Toscana di riconoscere lo stato di calamità naturale anche per il territorio del comune di Cascina, violentemente colpito dalla perturbazione che ha flagellato, nella notte tra sabato 9 e domenica 10 settembre, il litorale pisano e livornese. 


"L'eccezionale e imprevista violenza del maltempo ha causato danni ad abitazioni private, edifici pubblici, strutture artigianali e colture – scrive la prima cittadina nella richiesta inviata oggi - che avranno pesanti ripercussioni sulle attività economiche e imprenditoriali della zona. E' per tali ragioni che chiedo di considerare, nell'ambito della richiesta dello stato di calamità, anche il territorio comunale di Cascina".

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it