Indietro

E' morto Franco Gini, ciclismo italiano in lutto

Franco Gini ( da youtube )

Lanciò Bartoli e Cipollini. E' stato direttore sportivo di numerose squadre. E' deceduto in Colombia a causa di un infarto

CASCINA — Gini, 64 anni, era nato a Crespina e viveva a Cascina. In oltre trenta anni di carriera aveva tirato su fior di campioni allevando e lanciando numerosi toscani che poi hanno fatto strada nell'olimpo ciclistico. Alcuni nomi su tutti: lo sprinter Mario Cipollini, il pisano Michele Bartoli e ancora Francesco Casagrande e Silvio Martinelli. Aveva guidato corridori come Stefano Garzelli e Gilberto Simoni.

Un manager del ciclismo a tutto tondo Franco Gini: aveva diretto numerose squadre italiane ( Mercatone Uno e Saeco le esperienze più importanti ) e anche straniere ricevendo dai colleghi, per i trenta anni di carriera, il prestigioso riconoscimento Ammiraglio d'Oro.

Proprio all'estero, in Colombia, dove aveva diretto anche la nazionale di quel paese, Gini si trovava per seguire i campionati nazionali, nella cittadina di Tunja, dove erano impegnati i ragazzi della Movistar Team America, squadra con la quale collaborava. Un infarto, nella giornata di ieri, gli è stato fatale.

Videogallery

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it